Origine e Monasteri

Mar 31, 2022

Il monachesimo taoista

In Cina ci sono comunità monastiche maschili e femminili.
Dopo un rituale di iniziazione, il novizio accetta i voti e le regole disciplinari, vivendo secondo norme di astinenza e di digiuno, di segregazione e di purezza. Il monaco ha per scopo di raggiungere l’immortalità, ma svolge anche attività che stanno tra il sacro e il profano: evocatore sciamanico degli spiriti dei defunti, medico, mago, astrologo, indovino.

Seguendo il modello buddhista, il taoismo fondò monasteri accentuandone il carattere di luoghi di pace e di ritiro, e introdusse certe norme monastiche anche per il laicato. Oltre ai monaci che vivevano assieme, anche se con regole meno dure dei buddhisti, c'era una categoria di Daoshi (preti taoisti) che vivevano in famiglia, in mezzo al popolo e venivano occasionalmente chiamati per presiedere o partecipare a cerimonie di culto e a riti familiari.

Nel nord della Cina il taoismo sviluppò maggiormente certe forme di ricerca della perfezione personale, ad imitazione del buddhismo e del confucianesimo, dando vita ad una setta riformata che si chiamò Quanzhen Dao ("religione della verità integrale") dove era più diffusa la tendenza magica e l'uso del talismano, con scritture arcane, derivate forse dai buddhisti del Tibet.

Mentre nel sud ebbe maggiore sviluppo la setta tradizionale, detta Zhengyi Dao ("religione dell'unità ortodossa"); questa faceva grande uso dell'alchimia, nel tentativo di sviluppare e controllare i principi dinamici yin e yang.

Ci sono ancora i due rami oggi nel Taoismo : Quanzhen e Zhengyi  . I preti taoisti Zhengyi  vivono in mezzo alla gente e sono 40.000 - 50.000. Gli altri ,Quanzhen sono circa 15.000 e meno di 1000 vivono nei templi.

Non è facile diventare taoisti : è necessario essere accettati ed istruiti ed approvati da un Maestro Taoista con il quale primaditutto si studiano e si recitano gli scritti dei Grandi Maestri.

In seguito si fa una promessa di obbedienza alle Regole taoiste, si suona la musica, si cantano gli inni e si danzano i passi dei rituali taoisti.

Si riceve poi un Registro taoista (LU) ovvero una lista di Spiriti da sviluppare, i loro talismani e mantra (inni) per comandarli (magia) e si svuota il cuore e la mente per meditare il Tao. Tutto ciò non è un compito facile.
Bisogna poi aggiungere le arti marziali interne, il fengshui,la medicina, la divinazione, l'erboristeria, la preghiera e tante altre cose. Veramente tante.

I cinesi infatti dicono : " credo nel Taoismo " , ma non dicono "sono taoista".

Ultima modifica il Giovedì, 31 Marzo 2022 09:38 Letto 98 volte
« Dicembre 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

Bacheca

Cosa succede...

CORSI DI WUDANG KUNGFU, TAIJIQUAN E QIGONG

LEZIONE DI PROVA LUNEDI' 26 SETTEMBRE 2022

Via Tuscolana n°137 - Roma

------------------------------------

SEMINARIO QI GONG MEDICO CON IL MAESTRO DENNIS WANG

DAL 28 AL 30 OTTOBRE 2022 PRESSO GOLDEN DRAGON GYM

VIA BARZANO' 53 - 00119 DRAGONA